Istituto Comprensivo Statale Campo del Moricino Istituto Comprensivo Statale Campo del Moricino
Attività della Scuola
Attività sul Territoro
Altra Progettualità
Azione F3
Prototipi

Totem Multimediali
Legalità
aedo
Scuola Viva
Moricino - Unesco
Polis Mercato

Istituto

“L’altro non è un’appendice dello spazio esterno
ma tutto il nostro mondo
con cui vogliamo non solo convivere ma imparare a vivere”.
(P.O.F. 2007)
 

L’incontro del 32° Circolo Didattico con la Scuola media Statale “Caduti di via Fani” ha dato vita nell’anno scolastico 2000/2001 all’Istituto Comprensivo “32º C.D. S. M. S. Caduti di via Fani”. L’Istituto Comprensivo era costituito dalle Scuole dell’Infanzia e Primaria  “Ada Negri” situata a via Manso, dalla Scuola dell’Infanzie e Primaria “Umberto I” di piazza G. Pepe, 7, dalla Scuola Primaria “S. Eligio” di piazza S. Eligio, 7 e dalla Scuola Secondaria “Caduti di Via Fani” situata a piazza S. Eligio, 106.

A partire dall’anno scolastico 2001/2002 l’Istituto Comprensivo cerca di porsi come struttura qualificante e trainante del potenziale umano e sociale che il quartiere ancora possiede costruendo, innanzitutto, la propria Identità.

La costruzione dell’identità passa attraverso il senso di appartenenza, si consolida attraverso la conoscenza dell’ambiente e del territorio in cui si vive e la sua cura legata al rispetto di norme di civile convivenza.

“Ogni comunità infatti per essere tale, ha bisogno di costruirsi un percorso condiviso, un percorso in cui ci si riconosce e si fa riconoscere e di un simbolo che riesca a rappresentare, descrivere e comunicare la propria attività. La fontana del Securo con le sue quattro sfingi riusciva a rappresentare i quattro plessi dell’Istituto e con l’acqua a legare la sua funzione alla vita. Perché senza acqua non c’è vita come senza conoscenza non c’è crescita, sviluppo, progresso”.(Giornalino di Istituto 28/02/2002)

Durante una visita al plesso Ada Negri un’alunna della scuola Elementare dice al Dirigente Scolastico che la sua scuola è gialla. Il plesso non ha pareti, infissi o cancelli di quel colore. Probabilmente la bambina associa quel colore alla luminosità degli spazi nelle giornate di sole o al suo star bene a scuola. Nasce così l’idea di associare ciascuno dei tre plessi della Scuola Primaria a un colore fondamentale e alla Scuola Secondaria di I grado (Scuola Media) un colore nato dalla sintesi dei colori primari. Così il giallo caratterizza il plesso Ada Negri, il rosso il plesso Umberto  I, il blu il plesso  S. Eligio e il verde la Scuola Media.

Il Logo che si ricava è una riproduzione della fontana del Securo che colora le diverse sfingi del colore del plesso. Il Logo viene approvato all’unanimità dal Collegio dei Docenti e dal Consiglio di Istituto.

Logo nel tempo

Le nostre sfingi, mutilate, imbrattate, umiliate ci ricordano come siamo e ci indicano il percorso, l’unico possibile: avere un profondo rispetto per gli uomini e per tutto quello che di positivo sono capaci di creare”.

Logo con rep. colorata

Sebbene non sia facile per l’Istituto costruire la propria identità, soprattutto per le problematiche diverse dei diversi gradi di scuola che lo compongono, viene condivisa un’unica  finalità: progettare una scuola attenta ai tempi e capace di rispondere alle sfide del futuro attraverso la costruzione di una comunità educante tesa al rispetto delle regole e animata dallo spirito dell’accoglienza.

Hanno quindi inizio una serie di attività progettuali che vedono l’Istituto impegnato a realizzare un progetto di scuola che sappia riconoscere e potenziare i talenti di ciascuno, valorizzare il territorio in cui opera e restituire al quartiere i tasselli mancanti di una storia che pure è stata scritta.

L’odierna Piazza Mercato, denominata in età normanna “Campo del Moricino”, era frequentata da molti mercanti, soprattutto Mori, da cui il nome. Il Campo de Moricino è legato anche alle sepolture che i viandanti o i mercanti trovavano in quel luogo. Dal momento che l’Istituto Comprensivo ha i suoi plessi dislocati su quest’area pregna di memoria storica, è sembrato quasi naturale, alla comunità scolastica, fare propria la sua antica denominazione.

 In data 13 marzo 2006, accogliendo la richiesta inoltrata dal Dirigente Scolastico su delibera del Consiglio di Istituto del 32° C.D. e S.M.S. Caduti di via Fani, il Dirigente del C.S.A. dispone, con effetto immediato, che l’Istituto Comprensivo 32° Circolo Didattico e S.M.S. Caduti di via Fani sito in piazza G. Pepe, 7 sia intitolato al nome “Campo del Moricino”.

Successivamente l’Istituto Comprensivo Statale “Campo del Moricino” di Napoli con nota prot. n. 3890/A2 dell’08.11.2006  a seguito della Delibera 11/07D del Collegio dei Docenti del 11.09.2006  e della Delibera del Consiglio di Istituto Delibera 11/07 I del 12.09.006 faceva richiesta all’U.S.P. di denominare il plesso di Scuola Secondaria di I grado sito in Piazza S. Eligio n. 106 con il nome di “Corradino di Svevia”.
Nell’Anno Scolastico 2011/2012  l’Ufficio Scolastico comunicava che la Scuola Secondaria di I grado prendeva la nuova denominazione.

In questa sezione:

le sedi dell’Istituto;

i laboratori che sono stati creati in questi anni;

la Galleria Multimediale dell’Istituto;

La Rassegna MAM (Musica Al Mercato) nata nell’anno scolastico 2011/2012;

le attività sul Territorio denominate “Rimuovere il Rimosso”.

* Liberamente tratto Da “La nostra Storia” di Vanda Formicola

Collegati qui ...

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Percorso Formativo
Sezione Primavera
Percorso Formativo
Scuola Infanzia
Percorsi Formativi
Scuola Primaria
Percorsi Formativi
Scuola Secondaria
Certificazioni

Storia di Napoli
Strutture dell'Istituto

Sedi Istituto

Storia dell'Istituto

Amministrazione Trasparente

Giornalino on-line

Albo Sindacale

Snodo Formativo Moricino
53254
visitatori